martedì 4 novembre 2008

ICE President, Mr Umberto Vattani in Asia: new opportunities for italian companies on technical, scientific and innovation fields.


Corriere Asia's contributor from Singapore, Fabiana Podreider Lenzi met last week Mr. Umberto Vattani arrived in Singapore after a period spent in China. During the meeting the most important topics were about the partecipation of Italy to the Architecture Biennale of Beijing. According to the opinion of Mr. Umberto Vattani the event was a great success and represented a new stage for the Italian genius in Asia. Also,  the issue during the Biennale has focused the attention on relation between enviroment and infrastructure, valuing the italian contribution to the field of technical innovation.

On the following the entire article edit in italian. English version available with the ASG Research staff support. Please contact us for any request.

SINGAPORE: L'Ambasciatore Umberto Vattani è giunto nel fine settimana a Singapore dopo aver trascorso alcuni giorni in Cina. Lo incontriamo al The China Club ospiti del Dott. Sponzilli Direttore ICE Singapore e dell'' Ambasciatore Folco De Luca Gabrielli, Ambasciatore d'Italia a Singapore.

CA: Presidente, la partecipazione italiana alla Biennale di Architettura a Pechino ha riscosso molto successo ICE segue da tempo il settore dello sviluppo urbanistico cinese e le opportunità correlate per le nostre imprese, ci può dare maggiori informazioni?

Amb. Umberto Vattani:"La ABBeijing e' stata allestita al Design Park 751 e resterà aperta fino al 6 novembre. Il tema di quest'anno della Biennale di Architettura di Pechino e' - Ecological City Building- argomento scelto per mettere in evidenza le relazioni e la pianificazione delle aree urbane, il tratto architettonico, gli studi contro l'inquinamento e i sistemi per costruire le nuove città cinesi in armonia con i principi ecologici. La presenza italiana si sviluppa in un intero padiglione, e si articola su tre esposizioni: la prima e' realizzata da noi ICE, la seconda dal Ministero dell'Ambiente e la terza dalla Camera di Commercio Italia-Cina. La nostra rassegna intitolata -Achitectual Italian Language- dà il senso della partecipazione italiana, architettura e' comunicazione, e' una lingua che si parla nel mondo da più di 2000 anni, che si rinnova di continuo pur mantenendo le sue caratteristiche armoniche. L'opera non è mai fine a se stessa ed è senza tempo, il classico e il moderno si fondono in inedite armonie adatte al nuovo millennio. Architectual Italian Language raccoglie i lavori recenti di 25 architetti italiani impegnati a dialogare con le altre lingue architettoniche del mondo. Hanno partecipato l'Arch. Dante Oscar Benini, l'Arch.Enzo Eusebi e l'Arch.Pier Paolo Maggiora. In tre ambiti differenti i tre architetti parlano questo linguaggio universale col mondo e con la Cina. L'Architetto Maggiora, ha partecipato ed ha vinto il concorso per la progettazione ex novo della città cinese di Caofeidian, il plastico e il video di Maggiora illustrano il concept che sta alla base di tale progetto per questa città, definita la prima del terzo millennio".

L'Ambasciatore Vattani aggiunge anche che la collaborazione su questi temi tra Italia e Cina cresce sempre di più, in Cina sta aumentando la sensibilità nei confronti dei temi ecologici, della salvaguardia delle eredità culturali e della conservazione anche sociale del territorio e ci sono molte opportunità per le aziende italiane in questo settore innovativo.

Vattani, oltre a essere Presidente dell'ICE, è anche Presidente della Venice International Univerity con sede sull'isola di San Servolo nella laguna di Venezia, dove da tre anni si tengono corsi in lingua inglese sulla sostenibilità ambientale, e sono già stati formati più di 3000 manager cinesi.

La VIU e' consorziata con diverse università straniere tra le quali Tongij University di Shanghai e Waseda University di Tokyo.

Durante la mattinata, l'Ambsciatore Vattani e' stato in visita ai laboratori Biopolis A*Star e alla NUS, National University di Singapore dove ha incontrato il Direttore il Prof. Lim Chuan Poh e il Prof. Davide Lomanto, Direttore dell'ASTC (Advance Surgery Training Center) alla NUS e Direttore del Dipartimento di Chirurgia Microinvasiva al National University Hospital.

Amb. Umbero Vattani: " Singapore diventerà un HUB Internazionale per la Medicina, i talenti e le strutture perché ciò avvenga sono gia' presenti, auspico una sempre maggiore collaborazione con le Università italiane e i nostri Istituti."

A tavola con noi era presente anche Gianfranco Matteucci che da un anno sta coordinando i GRIS (Gruppo Ricercatori Italiani Singapore), gruppo che raccoglie una ventina di ricercatori italiani impiegati negli istituti di ricerca di Singapore. I campi di ricerca che vedono i nostri "cervelli" applicati sono le nanotecnologie, la biologia, la medicina, la virologia, l'immunologia e le biotecnologie.

Il Dott. Sponzilli, Direttore di ICE Singapore, è da tempo impegnato su questi temi e lo scorso maggio ha organizzato la " BIOTECNOLOGY CONFERENCE" in collaborazione con l'Università di Roma 3, l'Explora srl, la Biotecgen srl, la MBS srl, l'IMA spa, l'Invent sas. Questa iniziativa era inserita in una più ampia azione promozionale organizzata da ICE " A touch of Italy" in occasione del 2 Giugno, Festa della Repubblica Italiana e ha visto la promozione su larga scala del nostro made in Italy sull'isola.

L'Ambasciatore Folco De Luca Gabrielli ha assicurato che l'anno prossimo questa iniziativa ICE, che ha riscosso molto successo, verrà ripetuta, sempre con la collaborazione dell'Ambasciata di Italia a Singapore e l'Istituto Italiano di Cultura.

L'Ambasciatore Vattani ha ricordato la sua prima visita fatta nella Città Stato negli anni '80 quando, suo fratello Alessandro Vattani, era Ambasciatore di Italia a Singapore. L'Ambasciatore è rimasto molto colpito dagli enormi progressi fatti da Singapore e di come sia cresciuta e diventata una grande potenza commerciale. Gli scambi commerciali tra Singapore e Italia sono stati di 2.2 miliardi di euro nei primi 9 mesi del 2008, e sono aumentati del 4,7% rispetto all'anno passato.

Nei tre giorni della sua permanenza, incontrerà diverse istituzioni locali: Tamasek Holding, andrà in visita alla SMU ( Singapore Managment Univerisy) incontrerà il Ministro del Commercio e Industria Mr. S.Iswaran, visiterà Sentosa e i cantieri dove sono in costruzione due nuovi poli multifunzionali ed alcuni insediamenti residenziali al fine di intrecciare nuove e fruttuose relazioni tra Singapore e Italia.


Il viaggio nel Sud Est Asiatico del Presidente Vattani proseguirà poi in Vietnam, dove sono in programma altre iniziative ICE, Confindustria ed Abi, sotto l'egida del Ministero dello Sviluppo Economico e in collaborazione con il Club dei 15 e Assolombarda.


CA: "Il Vietnam sarà la prossima tappa del suo viaggio in Asia, che cosa avete in programma? "

Amb. Umberto Vattani: "E' stata organizzata una missione imprenditoriale che si terrà ad Hanoi e a Ho Chi Minh City dal 4 al 7 novembre 2008 e vede circa 100 aziende italiane coinvolte. Obiettivo della missione sarà quello di dare supporto alle imprese italiane nell'accesso ad un mercato con notevoli potenzialità ma ancora poco conosciuto. L'iniziativa avrà carattere plurisettoriale, con un focus specifico sui seguenti settori: meccanica/meccanica strumentale (relativa al settore plastica/gomma, tessile, calzature, legno, alimentare, pietre, ceramica), componentistica, infrastrutture (strade, porti, aeroporti, ferrovie, energia etc.); servizi; beni di consumo (abbigliamento, agroalimentare, cosmetica, lusso) e chimica/farmaceutica. Sarà inoltre dedicato ampio spazio alle possibilità di investimento e alle opportunità offerte dai 119 parchi industriali presenti nel Paese. In essi, infatti, le aziende possono trovare spesso ottime infrastrutture, servizi comuni e società di gestione che rendono più snelle le procedure burocratiche relative all'investimento e all'insediamento di un'attività produttiva."

Nessun commento:

Search YouTube